Raccomandata Senza Busta: Cos'è e Come si fa

RACCOMANDATA ONLINE

Di: Redazione LetteraSenzaBusta19-04-2021

La raccomandata con ricevuta di ritorno è ancora oggi il metodo più utilizzato per inviare documenti cartacei di una certa rilevanza e di cui si abbia necessità che ne sia garantita la consegna (lettere, pacchi, atti giudiziari).

Tipici casi in cui è richiesta la raccomandata A/R sono il recesso dal contratto di locazione, le disdette telefoniche e le domande di partecipazione a bandi e concorsi pubblici.

La raccomandata con ricevuta di ritorno (raccomandata A/R), infatti, è un modo semplice e sicuro per inviare comunicazioni formali e adempiere ad atti burocratici.

Questa, infatti, assicura la ricezione della lettera o del pacco inviato e avvisa il mittente dell’avvenuta consegna.

Per tali motivi, la raccomandata r/r viene scelta quando si deve garantire la ricezione del documento da parte del destinatario, entro i tempi prestabiliti.

Ma cosa succede se il destinatario riceve (o dichiara di ricevere) solo una busta vuota?

Non è infrequente, infatti, che il destinatario della raccomandata - al fine di temporeggiare, ad esempio, in caso di una messa in mora, oppure di una disdetta - dichiari di aver ricevuto soltanto una busta vuota, o addirittura un documento diverso da quello che il mittente dichiara di avere inviato.

In tal caso spetta sempre al mittente dimostrare il contrario, ossia che nel plico vi fosse, effettivamente, quella particolare comunicazione e non dell’altra comune carta.

Ed è proprio per ovviare a questi potenziali “disguidi” che esiste la raccomandata senza busta.

Cos’è la raccomandata senza busta?

La raccomandata senza busta, definita anche come raccomandata in foglio, è un tipo di raccomandata che, come dice il nome, non prevede l’inserimento dei documenti in una busta, come si fa di solito.

Lo scopo di questo tipo di raccomandata è, pertanto, quello di evitare contestazioni del destinatario sul contenuto della busta stessa.

Come si fa la raccomandata senza busta?

Per spedire una raccomandata senza busta occorre prendere il documento da spedire, o il plico di più fogli spillati tra loro, facendo in modo di lasciare l’ultima facciata posteriore completamente bianca, senza alcuno scritto relativo al contenuto del documento.

Il foglio, o il plico di fogli, deve essere poi piegato in 3 parti, a soffietto, di uguale dimensione avendo cura di lasciare la parte scritta all’interno e la parte bianca all'esterno.

Il foglio (o il plico), così ripiegato, può essere spillato sui lati più corti con un punto di pinzatrice, con del nastro adesivo (scotch) o con dei fermacampioni.

In basso a destra, sulla parte bianca, occorre scrivere l’indirizzo del destinatario, mentre quello del mittente in alto a sinistra.

A questo punto non resta che recarsi in un ufficio postale e spedire il plico con raccomandata con ricevuta di ritorno, di cui va conservata la velina rilasciata dall’ufficio postale e quindi la ricevuta di ritorno che si riceverà dopo qualche giorno.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti GRATIS a LetteraSenzaBusta

REGISTRATI ORA!