Bollettino Postale: cos’è, tipologie, dove e come pagarlo

BOLLETTINO POSTALE

Di: Redazione LetteraSenzaBusta27-04-2021

Il bollettino postale (in bianco o premarcato) è uno strumento di pagamento utilizzato soprattutto per pagare bollette, imposte, bolli e altri oneri vari tramite versamento effettuato. appunto, a favore di un’azienda, un ente, un’associazione o un’amministrazione pubblica.

Esistono 4 tipologie di bollettini di conto corrente:

Ognuna di queste tipologie corrisponde ad un’esigenza specifica dell’utente; oggi, attese anche le molteplici modalità di pagamento alternative, sono perlopiù frequenti i bollettini c.d. premarcati, vale a dire quelli TD 674 e TD 896.

Pensiamo, infatti, alle varie utenze domestiche (acqua, luce, gas, telefono), ma anche multe o costi per il rinnovo del passaporto. Ma andiamo ad analizzarli nel dettaglio.

Tipologie di Bollettino Postale

TD 123

Il bollettino postale 123 è un modello di bollettino postale in bianco, il più semplice ed utilizzato per dei pagamenti a carattere generico.

A differenza di quelli premarcati, in cui sono già stampate tutte o quasi le informazioni in merito alla pagamento da effettuare, nel bollettino bianco gli spazi sono vuoti e bisogna compilarli autonomamente.

Ciò significa che la persona che realizza il pagamento, ad esempio recandosi presso l’ufficio postale, deve inserire manualmente i dati come il nome e il cognome del beneficiario del versamento, la causale, l’importo del trasferimento e così via.

Questi modelli sono gratuiti, ad eccezione delle commissioni di pagamento, quindi non bisogna pagare per averli e si possono trovare all’interno di qualsiasi ufficio postale.

I moduli si riconoscono perché sono contrassegnati dal codice TD 123, una sigla che permette di individuare facilmente il bollettino postale bianco.

Il loro utilizzo serve per certificare alcune operazioni, fornendo una ricevuta per versamenti e accrediti in merito a diversi pagamenti tra cui:

TD 451

Il bollettino postale 451 è un modello bianco  - simile al bollettini TD 123 - ma personalizzato, in quanto il modulo deve essere compilato quasi del tutto ad eccezione del numero di conto corrente postale e dell’intestatario, informazioni inserite nella stampa del documento di pagamento.

A parte questi dati, già disponibili quando si ritira il bollettino, per il resto si tratta di una ricevuta di pagamento bianca.

Il bollettino TD 451 viene utilizzato per il versamento di alcuni contributi, ad esempio le tasse scolastiche o delle imposte di altro genere, ovvero in tutti quei casi in cui l’unico dato certo è quello del beneficiario del pagamento.

Infatti, bisogna completare la redazione del bollettino 451, inserendo le informazioni sull’importo da versare e i dati della persona che realizza l’operazione.

TD 896

Il bollettino postale 896 è una tipologia di bollettino premarcato, in cui le informazioni relative al versamento da effettuare sono, per l’appunto,  prestampate all’interno del modello.

Questi moduli sono utilizzati per i pagamenti fissi, stabiliti direttamente dal creditore, dei quali questi conosce già l’importo della pendenza da saldare.

Si tratta ad esempio dei seguenti contributi:

Il bollettino postale premarcato può essere indicato con due codici equivalenti, il numero 896 oppure il 674, entrambi riportati in basso a destra per identificare il tipo di modello in uso.

La differenza tra il bollettino 896 o 674 è l’assenza, in quest’ultimo, del solo importo da versare, somma che deve essere inserita manualmente, mentre nel modello 896 tutti gli spazi sono riempiti.

Come pagare un bollettino postale

Pagare un bollettino postale è piuttosto semplice, e non sempre è necessario spostarsi di persona.

Infatti, Poste italiane dà la possibilità di pagare il bollettino in diversi modi: andando fisicamente ad un ufficio postale (in contanti oppure con carta di credito o di debito), utilizzando le varie forme di pagamento online (via Internet o con le app dedicate), attraverso la banca oppure tramite il servizio a domicilio portalettere.

Nel caso in cui si debba procedere al pagamento di più bollettini postali nello stesso momento, è possibile, recandosi presso l’ufficio postale, procedere con il pagamento del bollettino postale in distinta; ogni distinta può contenere da 50 a 100 bollettini e viene lavorata entro le ore 14 dello stesso giorno se presentata prima delle ore 9.

Un altro modo per pagare il bollettino postale è quello concesso per il tramite delle tabaccherie.

E’ necessario, infatti, recarsi presso una tabaccheria con un punto di pagamento gestito da Lottomatica o Sisal: il codice a barre presente sul bollettino consente di poter effettuare il versamento.

Grazie al servizio di LetteraSenzaBusta però, si può evitare di passare per le Poste e i tabacchi. Potrete infatti effettuare il pagamento di bollettini postali online in modo semplice e veloce, con costi minimi e tempistiche eccellenti. 

Quanto costa pagare un bollettino postale

Le spese o commissioni previste per pagare un bollettino postale variano a seconda del tramite cui ci si rivolge:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti GRATIS a LetteraSenzaBusta

REGISTRATI ORA!