Come funziona la PEC

30 dicembre 2021

Pec

Ecco come la PEC garantisce pieno valore legale ai messaggi di posta elettronica

Hai sentito che i servizi di Posta Elettronica Certificata permettono di inviare e-mail con lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Potresti aver pensato: «Ma com’è possibile che si possa compiere un’operazione tanto delicata direttamente dal proprio computer?

Sarà poi vero che si può ottenere lo stesso risultato di chi va all’ufficio postale a fare ore e ore di fila allo sportello?».

La risposta è sì, con la PEC si possono davvero inviare messaggi aventi pieno valore giuridico.

Per questo sempre più persone scelgono di avvalersi di questo servizio ormai indispensabile.

In questo articolo spiegheremo come funziona il sistema di invio e ricezione di e-mail certificate così da mostrare come l’informatica possa garantire l’autenticità di una comunicazione via e-mail anche di fronte alla legge.

Inoltre mostreremo come attivare una casella PEC in modo totalmente gratuito.

Posta Certificata Elettronica: un ufficio postale sempre aperto direttamente a casa tua!

L’invio di una e-mail certificata riproduce virtualmente quello che accadrebbe spedendo una raccomandata con ricevuta di ritorno da un ufficio postale fisico, garantendo lo stesso valore legale di quest’ultima.

Quando il mittente (proprietario di una casella PEC) invia una e-mail a un altro utente che possiede un indirizzo di Posta Elettronica Certificata, il messaggio viene prelevato dal gestore che lo racchiude in una busta di trasporto virtuale e vi applica una firma elettronica in modo da garantire l'inalterabilità, la veridicità e la provenienza del messaggio.

Questa firma funziona un po’ come il timbro dell’ufficio postale che viene apposto su una raccomandata prima della spedizione.

Dopodiché, chi ha spedito il messaggio viene avvisato del buon esito dell’invio. La comunicazione arriva quindi alla PEC di destinazione il cui gestore controlla la firma per verificare che l’e-mail non sia stata alterata e che sia stata effettivamente spedita dal mittente indicato.

Fatto questo, il messaggio viene inviato al destinatario e, nel contempo, viene spedita una ricevuta di consegna al mittente, così da garantire che la comunicazione sia andata a buon fine.

Qualora l’invio avvenga da una PEC verso un indirizzo di posta elettronica tradizionale, non viene prodotta alcuna ricevuta che conferma la ricezione.

Come ottenere un indirizzo PEC

Ottenere un indirizzo PEC è piuttosto semplice.

Basta visitare il sito di uno dei tanti gestori di servizi di Posta Elettronica Certificata e seguire le istruzioni per aprire un account.

Di norma è necessario inserire i dati personali e, talvolta, caricare una scansione del documento d’identità e della tessera sanitaria.

Vanno poi scelti l’indirizzo che si intende utilizzare e la password con la quale accedere in sicurezza alla propria casella PEC.

Infine è necessario sottoscrivere un abbonamento a pagamento da rinnovare ogni anno il cui costo varia in base a una serie di fattori tra cui lo spazio di archiviazione messo a disposizione dell’utente e la possibilità di fruire di servizi aggiuntivi.

Una volta che la casella PEC è attiva è possibile inviare e ricevere e-mail certificate gestendo la propria posta direttamente dal servizio webmail del sito del gestore scelto.

In alternativa si può impostare un client di posta elettronica con i dati dell’indirizzo PEC così da accedere alla casella direttamente da questo software.

La PEC più conveniente per tutti esiste: è SuperPEC!

Come abbiamo detto poc’anzi, per attivare una casella PEC è necessario pagare un abbonamento che va rinnovato ogni anno, comportando una spesa continua.

In realtà la storia non è tutta qui…

Esiste, infatti, SuperPEC, l’unica Posta Elettronica Certificata che si attiva gratuitamente e non prevede alcun costo di rinnovo, per sempre!

SuperPEC è un servizio offerto da Letterasenzabusta.com ed è attivabile solo per chi possiede la Firma Digitale cheFirma!

La Super PEC si attiva immediatamente con pochi click e garantisce la piena disponibilità di uno spazio illimitato nel quale conservare tutte le proprie PEC, senza il bisogno di doversi preoccupare di acquistare costosi pacchetti di upgrade dell’archivio.

SuperPEC funziona con la formula Pay per E-mail.

In poche parole, il servizio si paga solo quando viene effettivamente utilizzato per spedire una PEC.

Ogni singolo invio ha un costo che parte da soli 0,99 euro IVA inclusa e il pagamento può essere effettuato con carta di credito o con carta prepagata attraverso la piattaforma Stripe.

In conclusione

Abbiamo spiegato come funziona la PEC e quale procedura viene attuata per garantire la data e l’ora di invio e di ricezione di un’e-mail certificata, nonché l’identità del mittente e l’inalterabilità del messaggio.

Come abbiamo visto i gestori di servizi PEC si comportano allo stesso modo di due uffici postali che prendono in carico una raccomandata con ricevuta di ritorno e che assicurano che la spedizione vada a buon fine, informando anche il mittente dell’avvenuta consegna.

La Posta Elettronica Certificata è l’unico sistema di comunicazione tramite e-mail che garantisce il pieno valore legale dei messaggi e per questo può essere un’ottima alternativa con la quale evitare di dover perdere tempo con le lungaggini legate alla spedizione di messaggi cartacei.

Da oggi per avere uno strumento simile non è più necessario sottoscrivere un abbonamento a pagamento grazie a SuperPEC, il nuovo di Posta Elettronica Certificata che si attiva gratuitamente per sempre.

Entra su Letterasenzabusta.com e scopri come poter ottenere la tua casella PEC senza spendere un soldo.