Firma digitale con CIE: perché non è così conveniente come si pensa e come puoi avere una vera firma digitale a costo zero

11 giugno 2022

Firma digitale

Come firmare i documenti informatici con la Carta d'Identità Elettronica (e perché dovresti puntare su di un'alternativa gratuita decisamente più vantaggiosa)

Applicare la firma digitale tramite la Carta d'Identità Elettronica (CIE): ne parlano in tanti e numerosi siti internet spiegano quanto possa essere vantaggioso perché, al contrario dei normali servizi di firma digitale offerti dai gestori accreditati dall'AgID, questo metodo di sottoscrizione elettronica è completamente gratuito.

Possibile che la soluzione sia così semplice? Se davvero la CIE permette di firmare digitalmente i documenti elettronici, perché ci sono tanti italiani che hanno deciso di attivare questo servizio a pagamento?

Capisci bene che, con ogni probabilità, le cose non stanno esattamente come dicono in tanti. Sì, c'è davvero la possibilità di attivare una firma digitale gratuita, ma questo non ha nulla a che fare con la CIE.

Ti spiego tutto nel seguente articolo.

Come ottenere la firma elettronica con la CIE

Chi possiede la Carta d'Identità Elettronica può utilizzarla per applicare una firma elettronica ai propri documenti informatici.

La sottoscrizione può essere apposta attraverso due tipologie di protocollo:

  • PAdES - può essere utilizzato per firmare solo i file in formato .pdf e, al termine della procedura, l'estensione del documento non viene modificata. In questo modo, è possibile aprirlo e verificarne la validità utilizzando qualsiasi software compatibile con questo formato;
  • CAdES - può essere applicato a qualunque tipo di file. L'apposizione di questa tipologia di firma digitale causa la modifica dell'estensione del documento in .p7m. Il file risultante può essere aperto e verificato solo con specifici programmi in grado di gestire questo formato.

La firma elettronica tramite Carta d'Identità Elettronica può essere apposta su Desktop o su dispositivo mobile. Nel primo caso è necessario scaricare il programma Software CIE e collegare al PC un lettore di smart card contactless nel quale inserire il documento.

Per farlo dal cellulare, invece, bisogna installare l'app CieSign, disponibile sia per Android che per iOS. La firma elettronica può essere applicata solo disponendo di uno smartphone con la funzionalità NFC, una tecnologia che permette la connessione a distanza tra due dispositivi in modo simile a quanto avviene con il Bluetooth.

La firma elettronica avanzata e la firma digitale non sono la stessa cosa

Come avrai notato, nel paragrafo precedente non ho utilizzato nemmeno una volta le parole 'firma digitale'. L'aggettivo che ho usato, invece, è 'elettronica'.

La mia scelta è stata consapevole ed è dovuta al fatto che si tratta di due cose ben distinte.

Mi spiego meglio: la CIE non consente di apporre una firma digitale, ma solo una firma elettronica avanzata.

E sai qual è la differenza tra queste due?

La seconda può essere utilizzata solo in determinate situazioni. Infatti, non è considerata valida legalmente per tutti quei documenti indicati nel Codice Civile all'articolo 1350, tra i quali figurano tutta una serie di atti dedicati alla validazione delle transazioni immobiliari. Per questi documenti, invece, è necessaria la firma elettronica qualificata, altrimenti nota come firma digitale, l'unica alternativa del tutto equivalente alla firma autografa.

Ora, poiché la firma tramite CIE può essere apposta in modo gratuito, penserai che si tratta comunque di un servizio molto interessante. È vero, non può essere utilizzata in qualsiasi situazione, ma per lo meno non costa niente al contrario della firma digitale.

È questo che stai pensando?

Beh, sappi che anche la firma digitale può essere tua a costo zero grazie al servizio offerto da Letterasenzabusta.

Vuoi saperne di più?

Seguimi nel prossimo paragrafo.

Come avere una firma digitale gratuita per sempre

Il servizio accennato poche righe sopra si chiama cheFirma! e può essere attivato senza spendere un centesimo direttamente dal nostro sito.

Per farlo è sufficiente effettuare il login con le proprie credenziali (se non possiedi ancora un account, puoi crearlo gratuitamente in un batter d'occhio), indicare il codice fiscale e il numero di cellulare e confermare la propria identità. Quest'ultimo step può essere completato tramite SPID o videoidentificazione online con un nostro operatore.

L'ultimo passaggio necessario per attivare a costo zero cheFirma! è l'inserimento di un codice OTP che verrà inviato via SMS al numero di telefono indicato in fase di registrazione.

Una volta completato questo procedimento, la firma digitale gratuita è tua per sempre e può essere rinnovata dopo 3 anni, senza alcuna spesa.

Pagherai solo nel momento in cui firmerai un documento informatico, al costo di appena 5,99 euro per ogni sottoscrizione. In aggiunta, puoi tutelare ancora di più la validità della tua firma applicando una marca temporale qualificata per soli 0,99 euro.

In conclusione

In questo articolo abbiamo spiegato com'è possibile firmare elettronicamente i propri file attraverso la Carta d'Identità Elettronica. Come hai potuto vedere, non è poi così conveniente sottoscrivere i documenti informatici con questo documento.

La CIE, infatti, consente di apporre solo una firma elettronica avanzata, una soluzione che non è universalmente valida come la firma digitale.

Se la possibilità offerta dalla Carta d'Identità Elettronica ti ha allettato perché è gratuita, ricorda ciò che ti ho spiegato: non c'è bisogno che rinunci ai vantaggi della firma digitale per risparmiare. Grazie a cheFirma!, infatti, puoi avere questo servizio senza spendere un solo centesimo.

Attiva subito la tua firma digitale gratuita!