Come ottenere una firma digitale totalmente gratuita (per davvero)

27 maggio 2022

Firma digitale

In tanti hanno attivato una firma digitale, ma solo alcuni sono riusciti ad averne una a costo zero. Ecco come puoi richiederla anche tu

Quando c'è bisogno di firmare un documento da trasmettere telematicamente, ancora in tanti (forse troppi) pensano di poterlo sottoscrivere nero su bianco e di poterlo, poi, scansionare e spedire via internet.

In realtà, questo procedimento non ha nessun valore legale! L'unico sistema che garantisce la stessa validità di una sottoscrizione autografa, infatti, è la firma digitale.

Se desideri ottenere anche tu questo servizio, nel seguente articolo ti spiegherò come richiederlo e quanto ti costerà: la spesa può essere piuttosto consistente, ma per fortuna puoi scegliere di attivare la prima firma digitale gratuita!

Cos'è la firma digitale e cosa bisogna fare per richiederla

La firma digitale è un sistema sviluppato allo scopo di sottoscrivere i documenti elettronici con pieno valore legale. Secondo la normativa italiana ha la stessa validità di una firma autografa in quanto funziona attraverso un procedimento informatico che garantisce l'autenticità, l'integrità e il non ripudio del file sul quale viene applicata.

In altre parole, chi appone la firma digitale su un documento si assume la responsabilità dello stesso, garantisce che non è stato modificato e non può in alcun modo ripudiarlo.

Può essere richiesta sia da cittadini privati che dalle imprese ai cosiddetti prestatori di servizi fiduciari accreditati dall'AgID, gli unici soggetti autorizzati a fornire questo servizio.

Per ottenere la firma digitale è necessario acquistare un apposito kit costituito di norma da dispositivi elettronici che contengono il certificato di firma e i software necessari per sottoscrivere i documenti. Il costo dipende dalla tipologia del kit stesso e, nella maggior parte dei casi, varia da 25 a 60 euro circa, più IVA.

Per spiegarci meglio, nel prossimo paragrafo illustreremo tutti i dispositivi che possono essere utilizzati per applicare la firma digitale.

Queste le caratteristiche dei vari kit di firma digitale

I kit per l'applicazione della firma digitale si dividono in: lettore di smart card, token USB, key USB e firma digitale remota.

Partiamo dal primo.

I lettori di smart card sono dei dispositivi che si collegano al PC nei quali può essere inserita una carta elettronica che contiene il certificato di firma digitale.

Per funzionare necessitano dell'installazione di appositi programmi e driver e rappresentano il kit più economico. Tuttavia, possono risultare ingombranti per tutti coloro che hanno bisogno di portarli con sé per utilizzarli all'esterno, magari con il proprio portatile.

I token USB, invece, sono delle chiavette informatiche che contengono una sorta di carta SIM dentro la quale sono contenuti i dati del certificato di firma. Anche questi necessitano dell'installazione dei driver e di appositi software per poter funzionare.

Le key USB sono dispositivi simili ai token: anch'essi contengono i programmi per la firma dei documenti informatici e una SIM card che include il certificato, ma, al contrario dei precedenti, non richiedono la preinstallazione dei software.

Infine, la firma digitale remota è il sistema più comodo, ma allo stesso tempo più costoso. Tramite questa soluzione è possibile sottoscrivere documenti informatici senza collegare alcun dispositivo al PC. La firma viene validata inserendo un codice OTP, ovvero One Time Password, che viene generato tramite:

  • app per smartphone;
  • chiavetta analoga a quelle utilizzate per l'home banking;
  • notifica SMS.

La firma digitale gratuita esiste veramente!

Come ti ho spiegato nel paragrafo precedente, di norma per avere una firma digitale è necessario acquistare un apposito kit che può costare fino a 60 euro e oltre. La validità del servizio è legata a quella del certificato di firma che ha una durata variabile in base al gestore dal quale è stato acquistato.

Per fare un esempio, i certificati rilasciati da Aruba durano 3 anni.

Al termine di questo periodo, è necessario pagare un rinnovo o, se questo non è possibile, acquistare un nuovo kit.

Ma è davvero questa l'unica soluzione? Non esiste alcun servizio di firma digitale gratuita?

Sul web troverai tantissimi articoli che spiegano che non puoi avere questo servizio a costo zero. In realtà, però, si sbagliano.

Esiste, infatti una firma digitale gratuita, che puoi attivare senza spendere un centesimo: è cheFirma!, il nostro servizio che comprende un certificato di validità triennale che puoi rinnovare a costo zero.

Si tratta di una firma digitale remota che non richiede alcun hardware esterno per essere utilizzata: puoi applicarla comodamente da qualsiasi dispositivo collegato a internet validando la tua sottoscrizione attraverso un codice OTP che verrà trasmesso tramite SMS.

La caratteristica esclusiva del nostro servizio sta nella formula Pay per Sign. In altre parole, si paga solo quando si firma digitalmente un documento al costo di appena 5,99 euro. In più, puoi apporre una marca temporale o un contrassegno elettronico aggiungendo solo 0,99 euro al costo sopra citato!

In conclusione

Abbiamo spiegato cos'è la firma digitale e cosa bisogna fare per ottenerne una. Di norma, questo servizio, che permette di sottoscrivere i documenti informatici con pieno valore legale, può essere attivato solo acquistando un apposito kit che, nella maggior parte dei casi, comprende una serie di dispositivi hardware da collegare al computer.

Quello che non tutti sanno, però, è che esiste una firma digitale gratuita collegata a un certificato che si può rinnovare senza spendere un centesimo: è cheFirma!, il servizio offerto da Letterasenzabusta.

Lo sapevi che attivando la nostra firma digitale puoi avere in esclusiva la prima PEC gratuita? Bene, adesso che lo sai non lasciartela sfuggire!