MODULO SOSPENSIONE FINANZIAMENTO FIDITALIA PER CORONAVIRUS - PARTITE IVA PICCOLE MEDIE IMPRESE

Il modulo richiesta sospensione finanziamento Fiditalia per partite iva e piccole medie imprese causa Coronavirus deve essere utilizzato dalle imprese con un numero di dipendenti a tempo indeterminato o determinato non superiore a 250 unità e un fatturato annuo minore di 50 milioni di euro oppure un totale attivo di bilancio fino a 43 milioni di euro che hanno in essere uno o più finanziamenti con Fiditalia, per richiedere la sospensione a titolo gratuito delle/dei rate/canoni non ancora maturate/i in scadenza prima del 30/09/2020, a seguito dell'epidemia Covid 19 ai sensi dell'art. 56 Decreto Legge Cura Italia N°18 del 17 Marzo 2020.

Chi può fare richiesta?

NB: obbligatorio allegare documento d’identità in corso di validità e documentazione comprovante la titolarità della P.IVA (esempio certificato attribuzione numero Partita IVA) 

DISCLAIMER

LetteraSenzaBusta intende offrire un servizio di supporto per l’utente ed il consumatore. I modelli precompilati sono meramente esemplificativi ed hanno l’unica finalità di facilitare il consumatore nell’esercizio del proprio diritto di recesso, di rimborso o di sospensione del contratto, ai sensi della normativa sulla Tutela del Consumatore e del Codice Civile.

Pertanto, LetteraSenzaBusta non conosce, non verifica, nè influenza in alcun modo il merito del contratto di cui il consumatore ed il fornitore sono uniche legittime parti contrattuali.

LetteraSenzaBusta non partecipa, nè suggerisce in alcun modo, eventuali richieste personali del consumatore compresa la decisione di procedere al recesso contrattuale che resta una specifica facoltà da esercitarsi, in ogni caso, ai sensi della normativa sulla Tutela del Consumatore, del Codice Civile e delle obbligazioni contrattuali effettivamente vincolanti tra le parti del contratto, di cui LetteraSenzaBusta è completamente parte estranea.
Seleziona Prodotto

MITTENTE
DESTINATARIO
FIDITALIA S.P.A.
VIA GUGLIEMO SILVA 34
20149 MILANO (MI)
Contenuto della lettera

Compila la tua lettera inserendo le informazioni richieste tramite il nostro editor di testo online

Spett.le 

FIDITALIA S.P.A.

VIA GUGLIEMO SILVA 34

20149 MILANO (MI)

 

RICHIESTA DI SOSPENSIONE RATE FINANZIAMENTI AI SENSI DELL'ART. 56 DEL DL 18 DEL 17/03/2020 

 

 

Con riferimento al decreto “Cura Italia” n° 18 del 17 marzo 2020 (e successive modifiche e integrazioni), art. 56, ed in relazione al contratto di finanziamento

numero:   (il Contratto)

 

Il/la sottoscritto/a

Nome   Cognome   

Codice Fiscale   Data di nascita     

Luogo di nascita     ()

Residente in  N°  

a     ()

Telefono    Indirizzo e-mail   

 

Titolare o Legale rappresentante dell’impresa, del lavoro autonomo o della professione di

  

Titolare del numero di Partita IVA n°    

 

 

anche ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000 e consapevole/i delle conseguenze civili e delle sanzioni penali di cui all’art.76 del d.P.R. 28.12.2000 n.445, in caso di dichiarazioni mendaci

 

 

DICHIARO

 

 

nella mia qualità di imprenditore / lavoratore autonomo / libero professionista, di aver subito in via temporanea, relativamente alla predetta attività svolta, carenza di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19. In ragione di quanto sopra,

 

 

CHIEDO

 

 

di essere ammesso alla moratoria a sostegno della liquidità prevista dall’art. 56 comma 2 let. c) del decreto “Cura Italia” (di seguito, Moratoria) prendendo atto che, ai sensi dell’art. 56, comma 4°, del medesimo decreto, possono beneficiare della Moratoria i soggetti le cui esposizioni debitorie non siano classificate come esposizioni creditizie deteriorate, ovverosia non possono beneficiare della Moratoria i soggetti titolari di un contratto di finanziamento che, alla data della richiesta, presenta rate scadute da più di 90 giorni.

 

 

 

 

 

Spett.le 

FIDITALIA S.P.A.

VIA GUGLIEMO SILVA 34

20149 MILANO (MI)

 

 

 

RICHIESTA DI SOSPENSIONE RATE FINANZIAMENTI AI SENSI DELL'ART. 56 DEL DL 18 DEL 17/03/2020 

 

 

 

 

 

Con riferimento al decreto “Cura Italia” n° 18 del 17 marzo 2020 (e successive modifiche e integrazioni), art. 56, ed in relazione al contratto di finanziamento

 

numero: 

 

 

 

 

Il/la sottoscritto/a

 

Nome

 

Cognome

 

Codice Fiscale

 

Data di nascita

  

 

 

Luogo di nascita

 

Provincia di nascita

()

 

Indirizzo di residenza

 

N° civico

 

 

Comune di residenza

 

Provincia di residenza

()

 

Numero di telefono

 

e-mail

 

 

Titolare o Legale rappresentante dell’impresa, del lavoro autonomo o della professione di

 

 

 

Titolare del numero di Partita IVA n°  

    

 

 

 

 

anche ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000 e consapevole/i delle conseguenze civili e delle sanzioni penali di cui all’art.76 del d.P.R. 28.12.2000 n.445, in caso di dichiarazioni mendaci

 

 

DICHIARO

 

 

nella mia qualità di imprenditore / lavoratore autonomo / libero professionista, di aver subito in via temporanea, relativamente alla predetta attività svolta, carenza di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19. In ragione di quanto sopra,

 

 

CHIEDO

 

 

di essere ammesso alla moratoria a sostegno della liquidità prevista dall’art. 56 comma 2 let. c) del decreto “Cura Italia” (di seguito, Moratoria) prendendo atto che, ai sensi dell’art. 56, comma 4°, del medesimo decreto, possono beneficiare della Moratoria i soggetti le cui esposizioni debitorie non siano classificate come esposizioni creditizie deteriorate, ovverosia non possono beneficiare della Moratoria i soggetti titolari di un contratto di finanziamento che, alla data della richiesta, presenta rate scadute da più di 90 giorni.

 

 

 

Resta sin d'ora inteso che:

 

a) la Moratoria opera a decorrere dalla rata con scadenza immediatamente successiva al ricevimento da parte di Fiditalia del presente modulo debitamente compilato e sottoscritto e sino al 30 settembre 2020. La Moratoria determina la dilazione della rata di decorrenza e di quelle successive, sino all’estinzione del debito, per un numero di mensilità pari alla durata della Moratoria stessa. Ad esempio: nel caso di ricezione della richiesta di Moratoria in data 8 aprile e risultando la prima rata successiva scadente il 28 aprile, la Moratoria avrà una durata di 6 mensilità. Invece, nel caso di ricezione della richiesta di Moratoria in data 8 luglio e risultando la prima rata successiva scadente il 28 luglio, la Moratoria avrà una durata di 3 mensilità. Nel primo caso, il pagamento della rata originariamente scadente il mese di aprile, per effetto della Moratoria, dovrà intervenire entro lo stesso giorno del successivo mese di ottobre 2020 e così via, sino all’ultima rata di completamento del rimborso del finanziamento di cui al Contratto; Nel secondo caso il pagamento della rata originariamente scadente il mese di luglio per effetto della Moratoria, dovrà intervenire entro lo stesso giorno del successivo mese di ottobre 2020. E così via, sino all’ultima rata di completamento del rimborso del finanziamento di cui al Contratto;

 

b) la Moratoria riguarda la rata intera e, dunque sia la parte capitale che gli interessi di ciascuna rata; c) per il periodo della Moratoria, Fiditalia applicherà gli interessi allo stesso TAN indicato in Contratto a valere sul capitale residuo dovuto a seguito della scadenza dell’ultima rata anteriore alla Moratoria. Il suddetto ammontare sarà da Lei corrisposto a Fiditalia, in un’unica soluzione, nello stesso giorno di scadenza dell’ultima rata siccome dilazionata per effetto della Moratoria. Ad esempio, qualora la scadenza dell’ultima rata siccome dilazionata per effetto della Moratoria intervenga a novembre 2021, la scadenza del pagamento della Rata Interessi interverrà lo stesso giorno del mese di novembre 2021. d) Fiditalia, verificata la sussistenza delle condizioni di accesso previste dal decreto “Cura Italia” alla presente Moratoria, Le comunicherà per iscritto l’accettazione della presente richiesta.

 

 

 

Si allega: Documento d’identità in corso di validità del sottoscritto richiedente e documentazione comprovante la titolarità della P.IVA.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Luogo e Data,

 

 

 

 

Resta sin d'ora inteso che:

 

a) la Moratoria opera a decorrere dalla rata con scadenza immediatamente successiva al ricevimento da parte di Fiditalia del presente modulo debitamente compilato e sottoscritto e sino al 30 settembre 2020. La Moratoria determina la dilazione della rata di decorrenza e di quelle successive, sino all’estinzione del debito, per un numero di mensilità pari alla durata della Moratoria stessa. Ad esempio: nel caso di ricezione della richiesta di Moratoria in data 8 aprile e risultando la prima rata successiva scadente il 28 aprile, la Moratoria avrà una durata di 6 mensilità. Invece, nel caso di ricezione della richiesta di Moratoria in data 8 luglio e risultando la prima rata successiva scadente il 28 luglio, la Moratoria avrà una durata di 3 mensilità. Nel primo caso, il pagamento della rata originariamente scadente il mese di aprile, per effetto della Moratoria, dovrà intervenire entro lo stesso giorno del successivo mese di ottobre 2020 e così via, sino all’ultima rata di completamento del rimborso del finanziamento di cui al Contratto; Nel secondo caso il pagamento della rata originariamente scadente il mese di luglio per effetto della Moratoria, dovrà intervenire entro lo stesso giorno del successivo mese di ottobre 2020. E così via, sino all’ultima rata di completamento del rimborso del finanziamento di cui al Contratto;

 

b) la Moratoria riguarda la rata intera e, dunque sia la parte capitale che gli interessi di ciascuna rata; c) per il periodo della Moratoria, Fiditalia applicherà gli interessi allo stesso TAN indicato in Contratto a valere sul capitale residuo dovuto a seguito della scadenza dell’ultima rata anteriore alla Moratoria. Il suddetto ammontare sarà da Lei corrisposto a Fiditalia, in un’unica soluzione, nello stesso giorno di scadenza dell’ultima rata siccome dilazionata per effetto della Moratoria. Ad esempio, qualora la scadenza dell’ultima rata siccome dilazionata per effetto della Moratoria intervenga a novembre 2021, la scadenza del pagamento della Rata Interessi interverrà lo stesso giorno del mese di novembre 2021. d) Fiditalia, verificata la sussistenza delle condizioni di accesso previste dal decreto “Cura Italia” alla presente Moratoria, Le comunicherà per iscritto l’accettazione della presente richiesta.

 

 

 

Si allega: Documento d’identità in corso di validità del sottoscritto richiedente e documentazione comprovante la titolarità della P.IVA.

 

 

 

 

 

 

Luogo e Data   


SERVIZIO ANTICIPATA VIA PEC (CONSIGLIATO)

► L'invio della raccomandata in formato digitale tramite Posta Elettronica Certificata viene effettuato al momento stesso della spedizione della raccomandata cartacea, la conferma dell'invio viene notificata via email e le buste di accettazione e consegna saranno disponibili nell'area riservata entro pochi secondi.