Continua la battaglia per la riapertura dell’ufficio postale di Frigole (LE).

ULTIME NOTIZIE 14-05-2019

È dal 2012 che gli abitanti di Frigole, frazione della marina di Lecce, non hanno più un ufficio postale.

7 anni fa la decisione di Poste Italiane aveva lasciato l’amaro in bocca. Non solo i cittadini di Frigole, ma anche quelli delle frazioni limitrofi, sono rimasti delusi dalla chiusura dell’ufficio.

Da allora, gli abitanti della marina leccese si sono riuniti in un comitato che lotta per la riapertura dell’ufficio postale.

La costa leccese è famosa per il turismo estivo: durante l’estate la popolazione di questi paesi si moltiplica, e non solo per tutti gli abitanti di Lecce che sulla costa hanno la seconda casa, ma anche di turisti provenienti da altre parti d’Italia e del mondo.

Chiudere l’ufficio postale non arreca solo danni alla popolazione locale, che conta più di 3.000 persone, ma crea disagio anche ai turisti che durante la stagione estiva potrebbero aver bisogno dei servizi postali.

L’ultimo atto da parte del comitato è stato quello di inviare all’Agcom (Autorità delle garanzie nelle Comunicazioni) un ricorso per la riapertura dell’ufficio postale. Nella comunicazione si sottolineava la violazione da parte di Poste Italiane della norma, contenuta nella Legge di privatizzazione, che impone di garantire la presenza di un ufficio postale nei centri abitati che distano dalla città più di 6 km e che abbiano una popolazione che superi il 2,5% degli abitanti del Comune.

In tutta risposta l’Agicom ha rigettato la richiesta motivandola con numeri non aggiornati in merito alla popolazione di Frigole. Nella comunicazione infatti si legge: “la piccola frazione del Comune di Lecce conta meno di 500 abitanti. Inoltre l’ufficio postale, chiuso nel dicembre 2012, effettuava in media 2 operazioni al mese per i servizi postali e nel territorio del Comune di Lecce sono attivi ben 10 uffici postali.”

In tutta risposta, notando l’errore presente nei “numeri” in possesso dell’Agcom, il comitato e le associazioni hanno deciso di fornire all’Ente dati più aggiornati, allegando così:

È stato quindi richiesto all’Agcom di rivedere la sua decisione, sperando che imponga a Poste Italiane il rispetto delle norme della legge di privatizzazione.

LetteraSenzaBusta.com è l’ufficio postale Online N°1 in Italia che offre servizi di corrispondenza quali telegrammi, lettere prioritarie e raccomandate. È inoltre possibile apporre la data certa su documenti importanti ed effettuare disdette con l’apposito servizio di Disdetta Certa e inviare Fax gratuitamente, il tutto comodamente da casa e disponile 24 ore su 24, anche utilizzando l'APP di LetteraSenzaBusta

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti GRATIS a LetteraSenzaBusta

REGISTRATI ORA!